Communication of Matite in Viaggio 2020

Matite in viaggio 2020 collective (Venice Italy)

Matite in viaggio 2020 urban sketching collective will be back to Mestre (Venice) from 16th October to 1st November 2020. Two of my new sketch series will be presented during the event.
Opening party 17th October at 4 pm (GMT+1) at conference hall at 4th floor
Meet & greet 17-18th October
Open hours: friday, Saturday and Sunday 10 am – 1 pm; 3-7 pm (GMT+1).
Address: Candiani Center Piazzale Candiani 7, Venice -Mestre, Italy

Read this news in Italiano

Communication of Matite in Viaggio 2020
Communication of Matite in Viaggio 2020 collective of urban sketchers

Follow the realtime updates in my Facebook event, stories of Instagram and Twitter fleet.

Read this article in Italian (Italiano)

Yulia A Korneva locandinamatite in viaggio 2020

Mostra Matite in viaggio 2020 (16/10-01/11/2020, Mestre)

Nonostante emergenza sanitaria dal 16 ottobre al 1° novembre 2020 la Mostra Matite in viaggio 2020 torna al Centro culturale Candiani di Mestre per la decima edizione. Ci sarò anche io per festeggiare insieme a voi la prima decade di un evento imperdibile nel modo di urban sketching.
Inaugurazione 17 ottobre alle 16:00 presso la sala conference 4 piano
Meet & greet 17-18th October
Orari: venerdì, sabato e domenica 10-13; 15-19
Location: Centro culturale Candiani. Piazzale Candiani 7, Venezia -Mestre

click here for English version

Yulia A Korneva  locandinamatite in viaggio 2020
Locandina mostra Matite in viaggio 2020 mestre venezia

Segui gli aggiornamenti in tempo reale su Facebook, Instagram e Twitter.

Read in englisjh

One week 100 people 2020. 9-13 marzo 2020

Come disegnare 100 persone in una settimana durante la quarantena? Ecco la mia storia.

Hai mai provato a ritrarre 100 persone in 1 settimana? Io sì. Nel 2020 per quarta volta ho preso parte alla “caccia” al ritratto veloce che si è svolta dal 9 al 13 marzo. Questa volta avevo dei seri dubbi di farcela. Il coronavirus ha confinato tutti in casa.

one week 100 people 2020
Alcune delle 100 persone disegnate durante la quarantena

8 marzo. Ricomincio da zero. Come da tradizione il primo ritratto della serie “one week 100 people” è il mio autoritratto. A differenza dalle altre volte il giorno prima ho disegnato un autoritratto “non ufficiale”. Mi è sembrato giusto definirlo come “numero zero”. Esprime come non vorrei mai sentirmi.

Autoritratto zero ed autoritratto uno

9 marzo. Quarantena -1.  Il primo giorno della maratona. Volti preoccupati delle mie colleghe in sala mensa il giorno prima dell’inizio della quarantena per COVID-19. Negli uffici ci stiamo preparando a “levare le tende” e sparpagliarci per le case con il telelavoro.

10 marzo. #iorestoacasa. Il primo giorno del così detto smart-working ed il secondo della maratona. Disegno i miei compagni dei “domiciliari”, la mia famiglia, e poi chiunque passi nel raggio del visibile. Del fattorino visto dal balcone ho fatto ben 6 pose veloci!

11 marzo. Tanti auguri a me! è il giorno del mio compleanno ed il terzo giorno della maratona “one week 100 people”. Disegno solo me, mia mamma e la prima foto che vedo sul sito di ANSA alle 21 in punto.

12 e 13 marzo. Sul traguardo. Ci mancava pure il venerdì 13! Nonostante tutto finisco le mie 100 persone. Ogni occasione è buona per disegnare: in coda al supermercato (rigorosamente a distanza di sicurezza), per strada, durante i flash mob quando si canta, si suona e si balla sui balconi. Italia vuole crederci e vuole farcela.

Il ritratto numero 100 è il mio autoritratto sullo sfondo azzurro come il simbolo della speranza.

Il 10 maggio 2020 il lockdown è finito, ma nulla è stato come prima…